Giovanni 15:18-16:4 - La clausola sgradita del contratto dei discepoli di Cristo

Tutto si può dire su Gesù, fuorché lui fosse un buon venditore del suo “prodotto”. Dopo aver elencato i benefici di cui godranno i suoi discepoli nel dimorare in lui, Gesù non si esime dal mettere bene in chiaro la clausola sgradita di questo “contratto”: l’odio del mondo. In questo contesto, Gesù mette a fuoco tre verità che i suoi discepoli non dovranno dimenticare:

1) non essere colti di sorpresa dall’odio che sperimenteranno;

2) esso sarà il riflesso dell’odio che il mondo ha verso Dio;

3) l’arma di difesa si cui disporranno sarà la testimonianza di Cristo, per la potenza dello Spirito Santo.

Roma 02.12.2018 - Nicola Berretta

Media

by alex