Giovanni 14:1-12 - Gesù: il consolatore!

Chi di noi non ha mai vissuto momenti di paura, periodi di difficoltà, situazioni che gli hanno causato ansia o anche angoscia? Magari tu stesso, che ora stai leggendo, vivi in questo momento una di queste situazioni… Come affrontarle al meglio? Come superarle?

Il Signore Gesù, la notte in cui fu tradito, invece di pretendere di essere consolato dai suoi discepoli, si accorse del loro turbamento e li esortò a credere in Lui, nelle Sue parole e nelle Sue opere, come antidoto sicuro per vincere la paura e l'ansietà. Invece di fermarsi ai problemi e di cercare di risolverli con le nostre forze, il Signore ancora oggi ci esorta a guardare a Lui e ad avere fiducia in ciò che Lui può fare, con uno sguardo al futuro eterno che attende i figli di Dio.

Sì, è meravigliosamente efficace affrontare i timori e le angosce meditando e credendo nel ritorno di Gesù, che presto verrà a rapire la Sua chiesa, ed anche ponendo fede alle promesse di Dio sulla dimora eterna che i credenti avranno, assieme con Dio Figlio e con Dio Padre.

Credere e vivere la realtà che Cristo è l'univa Via, Verità e Vita ci permette di affrontare con maggiore serenità ogni vicissitudine della vita terrena! Possiamo conoscere Dio, possiamo "vedere" Dio, possiamo fare le opere che fece Cristo, anzi ne possiamo fare ancora di più, possiamo chiedere qualsiasi cosa al Signore ed Egli lo farà, se lo chiediamo secondo la Sua volontà… Di fronte a queste realtà straordinarie, cosa sono le nostre prove di quaggiù?

Questa sfida è per te e per me. Come affronterai le tue prossime paure?

Giuseppe Martelli
Roma 11 novembre 2018

Media

Privacy - by alex